Tag

, , , , , ,

807952_78951035 Avete creato, acquistato, assorbito un’azienda ? Ottimo, ma è importante sapere che non ne siete il capo: in effetti avete molti capi.

Il primo sono i vostri clienti, lavorate per loro. Un buon cliente vi suggerisce ciò che vuole e voi lo produrrete per soddisfare la sua richiesta.

Se il cliente vuole scarpe di acciaio voi le fate, se chiede di pagare con la carta di credito della Malesia voi l’accettate, fate tutto quello che desidera il vostro bel cliente redditizio.

Lavorate per i votri dipendenti, eliminate gli ostacoli che impediscono loro di svolgere un buon lavoro. Arricchite e migliorate le loro mansioni, il loro ambiente di lavoro e la loro vita. Avete dei finanziatori, investitori o soci, vi siete impegnati a rispettare le promesse, dovete fornire loro un riscontro sugli investimenti, avete anche firmato dei contratti di finanziamenti in leasing: “siete vincolati”.

L’imprenditore deve affrontare una miriade di leggi, regolamenti e imposizioni fiscali le quali sono fastidiose, costose e a volte stupide ma esistono e devono essere rispettate e nell’insieme rappresentano un capo cattivo.

Tutti pensano che siete voi il capo, ma voi sapete bene come stanno le cose. Se siete sul punto di riprendere un vostro dipendente cocciuto o un fornitore inaffidabile con parole come “QUI IL CAPO SONO IO” fermatevi, non ditelo; dichiarare “il capo sono io” significa aver perso la propria autorità. I dipendenti ed i fornitori lo sanno già che voi siete il capo.

Voi lavorate per i clienti, i dipendenti, soci, finanziatori, fornitori e per il fisco.

Ma sopratutto per voi stessi e vi meritate il frutto del vostro lavoro.

 

Annunci