Tag

, , ,

Obama

La moglie di Barack Obama ha aperto la quattro giorni di Denver.

Un avvenimento importante per il partito democratico americano, utile per consolidare il successo travolgente del primo uomo di colore che, con molta probabilità, nei prossimi anni occuperà la Casa Bianca in qualità di Presidente degli Stati Uniti; cioè l’uomo più importante ed influente del mondo.

Prima che Michelle cominciasse a parlare, sugli schermi del palazzetto gremito da 20mila persone, è stato trasmesso un video dal titolo “La ragazza del South Side”, in cui si racconta la vita di Michelle dal ghetto nero di Chicago fino ai successi professionali e al matrimonio. La voce narrante era quella di sua madre, Marian, che ha 71 anni ed è appena andata in pensione.

Michelle parla dell’incontro con Barack avvenuto 19anni fa, della determinazione, impegno e fedeltà del marito nei valori che ormai da molto tempo dichiara nei lunghi discorsi della sua campagna elettorale.

Si è sempre pensato che dietro un uomo importante ci sia una donna eccezionale, Michelle lo ha dimostrato ampiamente. Il successo non viene mai da solo, è necessario un lavoro di gruppo e di persone che ami e ti amano, che seguono con costanza l’evoluzione dei tuoi successi e ti sostengono nei momenti meno facili.

Il pieno sostegno della famiglia aiuta a prendere decisioni importanti, siano essi personali o di pubblica utilità. Per un presidente di una grande nazione come l’America vivere felicemente con la propria famiglia significa evitare il logorio e la solitudine che molte volte ha travolto uomini di potere.

Annunci