Tag

, , , ,

Che la vita del venditore sia alquanto difficile si sa.

Che la crisi distrugge le più remote tecniche di vendita, si conosce.

Che si possa passare da venditore altolocato e provvidenziale a venditore povero e stressato è facile.

Che si venga sfruttati da imprenditori e aziende disorientate è al limite della sopportabilità morale e professionale e realtà.

Una frase vista tempo fa su internet diceva “dal successo al cesso“, è ciò che sta accadendo negli ultimi anni a molti venditori.

Alcune aziende hanno difficoltà a trovare agenti di vendita, si dimenano con annunci i quali più che cercare chi va in giro per loro sembrano pubblicità di quelle che vendono prodotti per la casa della serie: Vieni a lavorare con noi ti insegneremo a spazzare via tutti i dubbi dei clienti, fare ordini sarà come prendere un caffè. Peccato che molte volte questo caffè è molto amaro perché, si sa, alcuni manager non riescono a gestire la propria vita e figuriamoci quella di molti altri.

Come venditore spesso mi sono trovato di fronte ad aziende che proponevano e gestivano il proprio business in un modo così banale che quasi mi veniva voglia di chiedere se ci avevano pensato oppure era nata un’idea spontanea mentre mangiavano le fettuccine al ragù. Il pensiero a questo punto nasce spontaneo: se ci riescono loro da solo divento multimilionario.

Si dice che il successo può portare all’autocompiacimento e questo è il peggior nemico dell’uomo.

Anche se i precedenti successi di un venditore siano stati largamente riconosciuti, apprezzati e ben pagati non è detto che si possono firmare mandati con qualunque azienda, un buon alpinista con molta esperienza prima di una nuova scalata controlla sempre tutta la sua attrezzatura, sa che la sua vita dipende dal buon stato delle funi, moschettoni, indumenti e dal tipo di parete che andrà a scalare, allora perché prima di accettare un incarico non si valuta bene l’azienda e gli uomini con cui si andrà a lavorare?

Mi permetto di suggerire questo articolo, fatto da una persona che più di “tanti” è in grado di focalizzare quale potrebbero essere gli aspetti positivi e negativi di un venditore che ha deciso di cambiare azienda e prodotto:

Per leggerlo vai al sito di Frank Merenda QUI—->>>>

Annunci